CHIUSURA CARITAS

Si comunica che tutti i servizi della Caritas diocesana, in ottemperanza alla comunicazione del Vescovo, saranno chiusi fino a domenica 8 marzo 2020.

Il servizio mensa rimarrà attivo con la distribuzione dei pasti da consumare all’esterno della mensa.

 

Comunicato n. 3

Oggetto: Applicazione in Diocesi dell’Ordinanza n. 3 del 3 marzo 2020 del Presidente della Giunta Regionale delle Marche: misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-1

Carissimi sacerdoti, carissimi fedeli,

                                                           purtroppo di fronte al peggioramento della situazione sanitaria a causa del covid-19 (coronavirus) il Presidente della Giunta Regionale delle Marche, Luca Cerisoli, ha emanato una nuova Ordinanza (che significa “un ordine”) con la quale proibisce nella regione Marche ogni manifestazione pubblica dalle 00,00 del 4 marzo alle 00,00 dell’8 marzo.

            In conseguenza di ciò, anche noi come Chiesa siamo tenuti, nelle parrocchie della Regione Marche, all’applicazione dell’Ordinanza, la quale richiede innanzitutto che si adottino le misure igienico-sanitarie che sono già state consigliate anche per quanto riguarda le nostre funzione religiose. Restano, quindi, in pieno vigore. Il Governo sconsiglia gli anziani di uscire di casa.

            Tutte le chiese restino comunque aperte per la preghiera individuale che raccomando caldamente a tutti, soprattutto in questi frangenti.

            Sono sospese tutte le attività pastorali (catechismi, riunioni parrocchiali …).

            Le sante messe feriali possono essere celebrate raccomandando ai fedeli prudenza e di evitare contatti ravvicinati. Per le sante messe di domenica 8 marzo aspettiamo l’evolversi della situazione. In ogni modo, si dedichi un tempo maggiore alla preghiera in ricordo del giorno del Signore.

            Per i funerali, poiché prevedono la partecipazione di un numero consistente di fedeli, si raccomanda la celebrazione con il rito breve e solo con i parenti stretti.

            Accettiamo queste limitazioni, poiché sicuramente ci costano molto, con spirito penitenziale e in comunione spirituale con le altre diocesi del Nord Italia più pesantemente colpite dal contagio.

            Continuiamo a pregare per tutti coloro che sono colpiti dal virus, per coloro che li assistono e chiediamo al Signore, anche per intercessione di Maria, che ci liberi da questo male.

+ Carlo Bresciani

 

Precedente EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-2019 Successivo COMUNICATO N. 4 COVID--19

Lascia un commento


*